Il counseling è una pratica d’aiuto e di crescita personale. Si sviluppa in sessioni di lavoro individuali o di gruppo in cui un facilitatore adeguatamente formato (il counselor) accompagna il cliente (o i clienti) ad esplorare le proprie problematiche e ad identificare le risorse per superarle. Per fare ciò si avvale dell’ascolto, del dialogo e di tecniche di varia natura, a seconda degli approcci (counseling ad orientamento psicodinamico, umanistico, gestaltico, sistemico, filosofico, corporeo, artistico-espressivo…).

Una delle radici culturali più importanti del counseling è la psicologia umanistica (sviluppata in America a partire dagli anni ’40 da autori quali Abraham Maslow, Rollo May e Carl Rogers), che concepisce l’uomo come un essere in costante divenire, mosso da un’essenziale spinta all’autorealizzazione (chiamata da Rogers “tendenza attualizzante”), incoercibile, capace di orientare ogni individuo alla massima espansione di sé anche in mezzo alle difficoltà (e spesso proprio attraverso di esse). In tale prospettiva la missione principale del counselor è quella di aiutare l’individuo a (ri)trovare se stesso, scoprire la propria personalissima “via” alla felicità, rimuovere gli ostacoli che la rendono tortuosa in modo da poterla percorrere fino al raggiungimento dei propri più importanti obiettivi. L’essenza del counseling consiste nell’aiutare il cliente a sviluppare il proprio potenziale ovvero a “fiorire al massimo delle proprie potenzialità”. “Il counselor promuove nel cliente tutte quelle risorse che lo aiutano a vivere una vita di senso” (Toneguzzi).

Concretamente, la relazione di counseling può offrire al cliente strumenti per affrontare problemi specifici, conflitti relazionali, empasse decisionali, crisi di cambiamento o di orientamento: tutte criticità afferenti all’area del disagio esistenziale, non della patologia (che necessita invece di un approccio clinico). Nell’orizzonte più ampio di favorire nell’individuo l’autoesplorazione e l’autocomprensione, al fine di chiarire i propri desideri e valori più profondi, di definire con la maggior coerenza possibile il proprio progetto di vita e di potenziare le abilità e i talenti necessari a realizzarlo.
Il counseling quindi è una pratica di “empowerment”, non terapeutica, centrata sulla salutogenesi e sulla crescita personale.

Per poter supportare il cliente in tal senso il counselor deve essere a sua volta una persona il più possibile “risolta” e realizzata o perlomeno tendente a tali obiettivi e mettersi in gioco personalmente nella relazione, offrendo a chiunque si rivolga a lui rispetto, comprensione profonda, accettazione non giudicante. Se strutturata in base ai criteri di “congruenza, empatia e benevolenza”, la relazione fra counselor e cliente diventa essa stessa paradigmatica e fattore di crescita per entrambi.
In sintesi, potremmo asserire che “aiutare ad aiutarsi attraverso la relazione è il significato del Counseling” (AICo)  

Seguimi su Facebook

Clicca per caricare il widget di Facebook
Unisciti alla nostra community di Facebook

Pagina dedicata al Counseling

COME TI POSSO AIUTARE

Mi son diplomata in Counseling presso l’Istituto Punto Gestalt di Mestre (diretto dal dott. Alberto Dea) e frequento corsi di specializzazione e aggiornamento presso l’Istituto Gestalt di Pordenone (diretto dal dott. Danilo Toneguzzi). La specificità dell’approccio gestaltico consiste nell’enfasi posta sulla possibilità di autorealizzazione dell’individuo attraverso un percorso centrato sulla consapevolezza (presa di coscienza dei propri bisogni, valori e desideri più autentici) e sulla responsabilità (capacità di rispondere alle situazioni in modo creativo, mantenendo un contatto pieno con sè).

Credo nella relazione quale luogo dell’intimità e strumento più efficace per favorire l’autoesplorazione, la trasformazione e la crescita. Offro sessioni di counseling individuale, nelle quali avrai la possibilità di comprendere ed imparare a gestire i fattori che ti creano disagio nella vita quotidiana e di sviluppare le risorse che puoi mettere in gioco nel perseguire i tuoi obiettivi e realizzare i tuoi progetti.

Concretamente ti posso aiutare a:

  • Comprendere e superare i momenti di disagio

  • Affrontare in modo creativo le crisi

  • Prendere decisioni

  • Gestire le emozioni

  • Rinforzare la tua autostima

  • Scoprire e utilizzare i tuoi talenti

  • Migliorare la qualità delle relazioni significative per la tua vita

  • Affrontare in modo proattivo situazioni problematiche, valorizzando le tue risorse

  • Identificare e raggiungere gli obiettivi che ti stanno a cuore

  • Mettere a fuoco e perseguire la tua Missione personale o Progetto di vita

Contattami

e chiedimi informazioni su quello che faccio, sarò felice di risponderti!

1 + 3 = ?